Il Cantico

cantjpegIl bellissimo e importante Convegno sul tema “Custodia del creato, come stile di vita: gratuità, reciprocità, riparazione” ci ha visto riuniti come Fraternità Francescana e Cooperativa Sociale Frate Jacopa per la Settimana di formazione, provenienti dalle varie parti d’Italia, nel meraviglioso paesaggio dolomitico della Val di Fiemme e precisamente in località Bellamonte, accolti nella bella e apprezzata struttura dell’Hotel Torretta.
Affiorano forti nel nostro animo le emozioni che abbiamo gustato. È stato motivo di grande soddisfazione per la Fraternità Frate Jacopa di Predazzo l’aver collaborato con la Fraternità Nazionale all’organizzazione di questo incontro e il condividere in un clima familiare il grande dono della creazione assieme all’esperienza del nostro territorio.
Si è vista anche la presenza numerosa e interessata di cittadini locali e turisti.
Il Meeting di Fraternità Nazionale ha avuto inizio con la celebrazione della S. Messa presieduta dal Parroco, Don Giorgio Broilo, che ci ha accolto nella Chiesa di Predazzo presentandoci alla Comunità e comunicando a tutti il programma del Convegno. Assieme alla realtà parrocchiale abbiamo sentito partecipe l’Amministrazione Comunale, che ha concesso il suo Patrocinio alla manifestazione, ospitata nella Sala Polifunzionale di Bellamonte. Il Sindaco Dott.ssa Maria Bosin e l’Assessore alla cultura Lucio Dellasega ci hanno testimoniato con la loro presenza e i loro rispettivi contributi una significativa consonanza di intenti in ordine alla custodia del creato.
Abbiamo ammirato il meraviglioso ambiente della Dolomiti organizzando passeggiate per grandi e piccoli in un sereno clima fraterno. In questo contesto si è assaporato fortemente la bellezza del grande dono del creato come vera prima parola di Dio, come chiesa naturale, che immediatamente porta alla contemplazione, allo stupore e alla condivisione con altri fratelli, come ci ricorda il Cantico delle creature.marjpeg
Dopo essere stati introdotti da una visita guidata al Centro Visitatori che ci ha fatto conoscere la realtà di questa oasi naturale nei suoi vari aspetti, abbiamo visitato il Parco e successivamente la Val Venegia dove spiccano come in un ampio anfiteatro le Pale di S. Martino. Di non minore importanza la visita al Museo etnografico di Nonno Gustavo a Bellamonte, che ha fatto gustare la realtà contadina e artigianale di un passato da non dimenticare. La visita guidata al Museo Geologico a Predazzo ha destato molta curiosità e interesse sulla straordinaria storia delle origini di queste zone: i bambini sono stati i maggiori protagonisti con le loro domande mirate riguardo ai messaggi speciali che riceviamo ancora oggi da 240 milioni di anni fa. Questo ricco itinerario non ci ha distolto, anzi ha favorito, l’approfondimento comunitario del tema di formazione, presentato dagli autori del testo dell’anno sulla Nuova Evangelizzazione “Caritas Christi urget nos” nei giorni precedenti il Convegno.
Grande l’apprezzamento da parte di tutti i partecipanti anche per la cura, valorizzazione e gestione del territorio. Nel mio animo ho provato una “doppia” gioia nell’aver potuto condividere questa emozione con altri miei fratelli e aver potuto far conoscere l’ambiente dove ho avuto la grazia di nascere.
Vivo l’interesse della comunità ecclesiale e civile per il tema scelto per il Convegno, che ci auguriamo possa preludere a ulteriori momenti di interazione con l’Amministrazione Comunale e la Comunità tutta di Predazzo.

Marilena Lochmann

Print FriendlyStampa questa pagina o salva un PDF
Did you like this? Share it:
Share

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*