Il Cantico

Villa S. Giacomo, 4-6 maggio 2018

Si è svolto a Bologna presso Villa S. Giacomo l’Incontro Nazionale della Fraternità Francescana Frate Jacopa che ha visto al centro il Convegno “Comunicare speranza in un mondo iper-accelerato e iper-connesso” – Relazioni e discernimento nella prospettiva francescana – per dedicare un focus di attenzione a questo interessante tema nell’approssimarsi della 52ª Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, a cura di Martín Carbajo Núñez ofm, docente di teologia morale e di etica della comunicazione (si rimanda alla relazione pubblicata a seguire).
L’Incontro, coordinato dalla presidente Argia Passoni, è proseguito ponendo l’accento sull’importanza della formazione e sui tratti distintivi della formazione francescana a partire dalla riflessione dell’Assistente Nazionale P. Lorenzo Di Giuseppe ofm, a cui ha fatto seguito la presentazione di Schede sui temi “Preghiera”, “Fraternità”, “Missione”, “La via della penitenza”, a cura della Commissione Nazionale Formazione impegnata nell’elaborazione di un percorso di formazione iniziale. A completamento sono state individuate le linee guida della progettazione formativa per il prossimo anno che avrà al centro il grande tema della pace in questa nostra società sempre più conflittuale.
Nell’ambito dell’Incontro ha avuto luogo anche l’annuale Assemblea della Cooperativa Sociale Frate Jacopa che sostiene e accompagna il cammino della Fraternità.
Fraternamente accolti a Villa S. Giacomo fin dalla prima Liturgia da don Marco Settembrini, che ci ha presentato la Cappella “cuore della Casa”, l’Incontro ha potuto gioire dall’essere introdotti dallo stesso Don Marco, responsabile dell’Opera, al senso e al significato della Casa voluta dal Cardinal Giacomo Lercaro in particolare per uno studentato internazionale volto a una formazione integrale di giovani di varie parti del mondo. Suggestivo è stato poi assistere alla proiezione del recente Documentario Film “Secondo lo Spirito” sulla vita del Cardinale nello stesso luogo in cui è vissuto e in cui viene data continuità alla sua iniziativa a favore dei giovani e delle chiese sorelle più povere.
Non è mancata inoltre a conclusione la Celebrazione Eucaristica nella Cripta della Basilica di S. Stefano, a cui ha fatto seguito la visita allo splendido complesso delle Sette Chiese, peculiare monumento della città di Bologna.

img94

Print FriendlyStampa questa pagina o salva un PDF
Did you like this? Share it:
Share

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*