Il Cantico

Cop

È uscito all’inizio di aprile questo piccolo libro in ricordo di Maria Cinato, appartenente alla Fraternità Francescana Frate Jacopa di Torino, che ne ha voluto la pubblicazione per condividere il dono della preziosa testimonianza da vera figlia di S. Francesco d’Assisi nel mondo, che Maria ha lasciato in una prospettiva di servizio e di cura anche dal punto di vista formativo e di assunzione di responsabilità prolungata negli anni per la Fraternità francescana. Proponiamo qui, a cura dell’Assistente fra Lorenzo Di Giuseppe ofm, l’introduzione di questo intenso ricordo, riportato in presenza con amorevole finezza da Maria Rosa Caire, attuale responsabile della stessa Fraternità di Maria.

Questo libretto è per esprimere la gratitudine al Signore per Maria, uno splendido dono per coloro che l’hanno incontrata.
È vivo desiderio di tutti noi che il suo ricordo rimanga e che la luce che emanava dal suo volto continui a farci compagnia nel nostro cammino.
Come frate francescano, nel coinvolgente fraterno accompagnamento alle Fraternità dei laici francescani, ho incontrato Maria molte volte ed ho potuto ammirare in lei la spiritualità francescana vissuta con umiltà e semplicità nella vita di tutti i giorni unita ad una nobiltà d’animo piuttosto rara.
Ogni volta che incontravamo Maria avevamo la sensazione di avere in regalo un rifornimento di ottimismo e di incoraggiamento ad andare avanti e in cuor nostro ci domandavamo: ma questa donna da dove attinge tanta serenità e tanta pace?
L’immagine di Maria che più frequentemente ci viene davanti è quella degli ultimi anni della sua vita, di donna anziana, curva, vacillante ma sempre ritta nel perseguire la sua vocazione, sempre presente, sempre pronta ad ascoltare e ad intraprendere nuove tappe di cammino fraterno.
Vogliamo tener vivo il suo ricordo perché siamo certi che il nostro futuro è radicato nella memoria di quei modelli che, come lei, hanno incarnato la sapienza del Vangelo.

p. Lorenzo Di Giuseppe

Print FriendlyStampa questa pagina o salva un PDF
Did you like this? Share it:
Share

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*