Il Cantico

IN CAMMINO CON S. FRANCESCO

img9Dall’11 al 13 novembre la Fraternità Francescana Frate Jacopa ha tenuto ad Assisi “Il Capitolo delle Fonti”, che, nella preghiera e nella riflessione, è stato un vero e proprio pellegrinaggio dello spirito per abbeverarsi alla fonte dell’esperienza evangelica di S. Francesco.
“Il Capitolo delle Fonti – ha sottolineato Argia Passoni nella introduzione – ci vuole ricordare ogni anno che anche noi facciamo parte dell’umanità del nostro tempo sempre più bisognosa di acqua viva, per poter andare coraggiosamente contro corrente lungo le strade del mondo e contribuire ad umanizzare gli spazi della convivenza.
Il titolo In cammino con S. Francesco vuole proprio sottolineare la necessità di cura della nostra vocazione e il permettere anche ad altri di interrogarsi sulla propria vocazione. Vuole porci in ascolto sempre e nuovamente di quella via che il Signore ci ha indicato, per liberarci dalle incrostazioni, dalle lenti appannate dalla nostra routine quotidiana ed immetterci nella contemplazione di ciò che è determinante per la vita. È un accogliere e un ri-accogliere la realtà di essere in cammino: l’esigenza di un cammino di conversione.
Il Capitolo vuole essere l’ambiente in cui, ponendoci insieme sotto l’azione dello Spirito, ci aiutiamo a procedere nel cammino. Un ritrovarsi insieme sotto l’azione dello Spirito che non distoglie dal mondo perché il Capitolo dei frati è voluto da S. Francesco per condividere le diverse esperienze di ciascuno e comprendere sempre meglio in comunione fraterna “come andare per il mondo”, come stare nel mondo con cuore misericordioso. E questo ci riguarda profondamente come laici impegnati nelle comuni occupazioni del mondo”.
In questo clima il Capitolo si è svolto avendo come filo conduttore la “Lettera ai fedeli” di S. Francesco, capolavoro di spiritualità, annuncio appassionato, frutto del dono dello Spirito che S. Francesco sente di dover condividere con ogni uomo, e dunque rivolto ad abbracciare anche i laici nella pienezza della vita evangelica.
Ai momenti di riflessione, che in questo Speciale pubblichiamo in sintesi, si sono alternati momenti di preghiera fin dalla prima sera per rifarci ai luoghi chiave che hanno visto lo sviluppo della conversione di S. Francesco, il pellegrinaggio alla Basilica di S. Francesco per la Celebrazione Eucaristica, al Convento di S. Damiano per la preghiera dei Vespri, alla Porziuncola per la Veglia Mariana, all’Eremo delle Carceri per la Celebrazione conclusiva con il rinnovo delle Promesse battesimali.
E il ringraziamento va a tutti i relatori e a tutti coloro che ci hanno accolto, offrendo, attraverso la loro testimonianza, un’interpellanza profonda a tutti i partecipanti, persone della Fraternità Frate Jacopa e persone comunque desiderose di approfondire il senso della loro vocazione, unite dal Capitolo in una comune feconda esperienza di fraternità.

Print FriendlyStampa questa pagina o salva un PDF
Did you like this? Share it:
Share

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*